Ha scritto di Salvatore Girgenti:

Gianna Solmi

Paesaggi iridescenti, con colori senza limiti

Il colore diventa forma, la forma diventa colore.

Il lavoro di Salvatore Girgenti non è solamente un modo di vedere e di dipingere, ma è anche un modo di agire e di essere.

Girgenti ricrea il suo mondo visibile dove le tensioni intellettuali esprimono lo spazio e le sue emozioni: i colori.

I suoi colori non hanno limiti e sono un vero trionfo.

In questi casi troviamo la poesia dell’uomo “latino” che spesso si esprime con violenza o vigore creativo.

L’energia vitale che i lavori esprimono pare infinita, come i mari che rappresentano.

Favole mediterranee ci suggeriscono l’idea di Dei antichi che fanno scorrere le loro dita nei suoi “Mari” pieni di storie e creano stratificati colori smaglianti.

La “Terra” va letta sempre per prima e spesso il quadro va visto dal basso verso l’alto. Questo accresce il fascino dei suoi paesaggi iridescenti, che suggeriscono la luce artificiale dell’anima.

29 novembre 2003

Fai click per scaricare il testo che segue, nel formato PDF
Fai click per ottenere Acrobat Reader che legge i file PDF